GLI OBIETTIVI

Gli obiettivi del progetto “BALANÇIN Fattoria Sociale” sono di una duplice natura: per un verso agiscono sul prodotto da realizzare; per altro verso sono invece volti a migliorare le condizioni di vita di soggetti esclusi o svantaggiati.
BALANÇIN si propone infatti di promuovere produzioni locali che abbiano evidenti caratteristiche di tipicità e che siano realizzate secondo metodologie di produzione eco-sostenibili.
 
BALANÇIN intende inoltre offrire una serie di servizi alla persona disabile o svantaggiata, progettando un percorso individualizzato, che tenga conto delle effettive esigenze del soggetto ed integrandole all’ interno del ciclo produttivo; più in particolare BALANÇIN si propone di:
 
Favorire progetti riabilitativi, che abbiano l’obiettivo di mantenere o potenziare le capacità residue del soggetto, le sue autonomie, il suo benessere personale e la sua autostima; di dare sollievo al disagio o all’handicap, di fornire un ambiente protetto, accogliente e gradevole anche per i soggetti meno dotati. Questi interventi, rivolti a quella fascia di utenza portatrice di una disabilità medio-grave e non inseribile al lavoro, possono essere realizzati all’interno di spazi ergoterapici, ricavati all’interno del ciclo produttivo, in cui non vengono fatte richieste di performance, ma in cui la qualità dell’ operato, pur se molto semplice, come l’invasettamento del miele o la confezione, non viene inficiata grazie al supporto e al controllo di personale educativo specializzato.
 
Favorire progetti formativi rivolti particolarmente a quella fascia di utenza che è sì inseribile al lavoro, ma che necessita di percorsi intermedi di rinforzo. Più in particolare, BALANÇIN è in grado di predisporre una fase di “formazione generica”, da effettuarsi presso la struttura gestita direttamente dalla Cooperativa Sociale Arkè, dove il soggetto viene formato al “saper essere” lavoratore e dove l’attenzione è incentrata al ruolo di lavoratore, a che cosa comporta, alla conoscenza degli strumenti e delle risorse per rivestire questo ruolo.
Successivamente si apre un momento di “formazione specialistica”, fase preliminare all’inserimento lavorativo vero e proprio che viene svolta in una delle aziende agricole che aderiscono a BALANÇIN, in cui il soggetto impara un mestiere specifico, in cui si forma dal punto di vista tecnico.
 
Favorire la creazione di opportunità lavorative protette, sia all’ interno di BALANÇIN sia nelle aziende agricole che hanno aderito al progetto e che hanno implicitamente accettato di riservare alcuni spazi occupazionali a lavoratori svantaggiati selezionati dalla equipe educativa di BALANÇIN.
 
Molte condizioni di disabilità possono essere in parte recuperate attraverso l’impiego dei soggetti svantaggiati nel settore agricolo perché offre una serie diversificata di attività nelle quali la persona svantaggiata può trovare una collocazione.
La componente produttiva, considerata nella sua dimensione propriamente imprenditoriale, consente all’individuo portatore di disabilità di percepire il valore oggettivo del suo impegno lavorativo.
Tutto questo si traduce in un beneficio a livello personale in termini riabilitativi e formativi, nonché in una diminuzione di impatto sociale.
Guida e consigli dal Balançin

Ordina
la tua spesa

Ordina i prodotti che preferisci compilando il modulo ordine. Scaricalo e segui le istruzioni per fare la tua spesa.

Photogallery

Visualizza su flickr le foto del BALANăIN